Analisi Lingue

    I verbi (analisi grammaticale)

    Prima, seconda e terza coniugazione

    I verbi in base alla coniugazione si suddividono in tre gruppi principali:

    • Prima coniugazione: tutti i verbi il cui infinito termina in "-are"
    • Seconda coniugazione: tutti i verbi il cui infinito termina in "-ere"
    • Terza coniugazione: tutti i verbi il cui infinito termina in "-ire"

    I verbi "essere" e "avere" non appartengono a nessuna delle categorie soprastanti, questi hanno invece una coniugazione propria.

    Dal gruppo a cui appartiene il verbo se ne può dedurre la coniugazione. A seguire degli esempi al presente indicativo:

    Personaparlareviveredormire
    ioparl-oviv-odorm-o
    tuparl-iviv-idorm-i
    egli/ leiparl-aviv-edorm-e
    noiparl-iamoviv-iamodorm-iamo
    voiparl-ateviv-etedorm-ite
    loroparl-anoviv-onodorm-ono

    Come si può vedere nella tabella, mentre la coniugazione in "-are" è rispecchiata nella terza persona singolare, nella seconda plurale e nella terza plurale, per la coniugazione in "-ere" c'è concordanza con la terza persona singolare e la seconda plurale, infine, per la coniungazione in "-ire" c'è concordanza solamente con la seconda persona plurale (e con la seconda singolare, se si vuole).

    Nel centro-italico informale c'è concordanza anche con la prima persona plurale. I verbi nella tabella soprastante sarebbero rispettivamente "parl-amo", "viv-emo" e "dorm-imo".

    Un altro fenomeno molto comune è il troncamento della desinzenza "-re" : parla', vive' e dormi'. Si noti che l'apostrofo non implica l'accentazione dell'ultima sillaba, infatti nel secondo caso l'accento rimane in prima posizione: ['vive].

    Modi e tempi verbali

    I verbi possono essere di diversi modi e tempi:

    ModoTempi
    Infinitopresente, passato
    Participiopresente, passato
    Gerundiopresente, passato
    Indicativopresente,
    passato prossimo,
    passato remoto,
    imperfetto,
    trapassato prossimo,
    trapassato remoto,
    fututo semplice,
    futuro anteriore
    Congiuntivopresente, passato,
    imperfetto, trapassato
    Condizionalepresente, passato
    Imperativo-

    L' infinito, il participio ed il gerundio si dicono di modo indefinito, in quanto non danno informazioni riguardo chi compie l'azione.

    Mentre l'indicativo, il congiuntivo, il condizionale e l'imperativo si dicono di modo finito.

    Le forme del verbo

    I verbi possono essere di forma:

    Forma attiva

    Una frase si dice "attiva" quando il soggetto corrisponde con l'agente, ovvero con chi compie l'azione. Il verbo può essere sia transitivo che intransitivo:

    • Stamattina ho bevuto il tè.
    • Vado in giro.

    Forma passiva

    Si dice "passiva" quando invece il soggetto della frase è colui che subisce l'azione. L' agente in questo caso si chiama complemento d'agente o di causa efficiente. Il verbo è necessariamente transitivo:

    • Ieri sera è stato rubato un dipinto al museo.

    Forma riflessiva

    I verbi riflessivi sono necessariamente transitivi. I verbi riflessivi sono a loro volta suddivisi in tre categorie:

    Si parla di verbi riflessivi diretti quando il soggetto che compie l'azione e l'oggetto coincidono:

    • Mi sto lavando.
    • Laura si guarda allo specchio.

    Si parla di verbi riflessivi indiretti (o apparenti) quando a coincidere sono il soggetto ed il complemento di termine:

    • Mi sto lavando le mani.
    • Laura si guarda i capelli allo specchio.

    Infine, con verbi riflessivi reciproci si indicano quei casi in cui ci sono due o più soggetti e questi corrispondono con l'oggetto o il complemento di termine:

    • Monica e Francesco si abbracciano.
    • Monica e Francesco si stringono la mano.

    Verbi transitivi e intransitivi

    Un verbo si dice transitivo quando regge un complemento oggetto. Ad esempio:

    • A pranzo bevo sempre vino.
    • Christian ha iniziato a scrivere un libro.

    I verbi intransitivi sono quelli che invece non reggono il complemento oggetto:

    • Ho camminato per un'ora.
    • Giulia va a correre tre volte a settimana.
    • Necessito di più soldi.

    Non è escluso che alcuni verbi intransitivi possano occasionalmente diventare transitivi:

    Esempi
    TransitiviIntransitivi
    Le vittime hanno respirato dei gas tossici.Gli animali respirano per vivere.
    Giorgio si è giocato la casa a poker.I bambini hanno giocato a palla tutto il pomeriggio.
    Anna parla italiano, inglese e spagnolo.Basta parlare!