Analisi Lingue

I pronomi personali in tedesco

Introduzione

I pronomi personali sono parole che servono a sostituire un sostantivo o un nome proprio. Essi possono essere usati solamente quando il contesto chiarisce a cosa il pronome si riferisce. Si tenga a mente che in tedesco il soggetto va sempre espresso, quindi i pronomi personali sono usati parecchio.

In italiano, con le terze persone singolare e plurale si fa distinzione tra quei pronomi che si riferiscono a persone, "lui", "lei" e "loro", e quelli che si riferiscono ad oggetti o concetti astratti, "esso", "essa", "essi" ed "esse". In tedesco invece non si fa questa distinzione e i gli stessi pronomi si possono utilizzare sia per le persone che per le cose. Comunque sia, per comodità, nella tabella ho inserito "esso" per i pronomi neutri, i quali generalmente non si riferiscono alle persone.

I pronomi personali

Tabella dei poronomi personali
Pronome Nominativo Accusativo Dativo
io ich mich mir
tu du dich dir
lui er ihn ihm
lei sie sie ihr
esso es es ihm
noi wir uns uns
voi ihr euch euch
loro sie sie ihnen
Lei Sie Sie Ihnen

Come potete vedere il pronome della terza persona singolare femminile e quello della terza persona plurale sono uguali. Per capire quale sia bisogna andare a vedere la coniugazione del verbo. Ad esempio:

  • Sie wohnt in Mailand. (Lei vive a Milano)
  • Sie wohnen in Mailand. (Loro vivono a Milano)

Il pronome di cortesia è "Sie", il quale può essere usato sia per la seconda persona singolare che plurale, si distingue dalla terza persona plurale "sie" solo per il fatto che si scrive con la maiuscola.

  • Ich mag sie. (Mi piace [lei]/  Mi piacciono)
  • Sie können das Zimmer betreten. (Può/ Potete/ Possono entrare nella stanza)
  • Ich werde Ihnen nichts darüber erzählen. (Non Le/ vi dirò niente a riguardo)

Nel primo esempio, in mancanza di contesto è impossibile sapere se "sie" sia terza persona femminile o plurale.

Nella seconda frase, dato che "sie" è a inizio frase e pertanto va comunque sia scritto maiuscolo, fuori contesto è impossibile sapere se sia la terza persona plurale o la forma di cortesia.

Esempi

  • Ich würde gerne an den Strand gehen, aber sie will in die Berge. (Io vorrei andare al mare, ma lei vuole andare in montagna)
  • Michael ist Schauspieler. Er arbeitet in den Vereingten Staaten. (Michael è un attore. Lavora negli Stati Uniti)
  • Wem gehört der Bleistift da? Kann ich ihn nehemen? (Di chi è quella penna? Posso prenderla?)
  • Gestern habe ich ein Mädchen kennengelernt. Es war sehr sympatisch. (Ieri ho conosciuto una ragazza. Era molto simpatica)
  • Wenn ich sie treffe, gebe ich ihnen ihre Sachen zurück. (Quando li/ le incontro, gli ridò le loro cose)

Un caso particolare da notare è l'esempio con "Mädchen". Benché significhi "ragazza", è di genere neutro, quindi il pronome che viene utilizzato nella frase successiva è "es". Tuttavia non è escluso l'utilizzo di pronomi femminili nel gergo comune.

Inizio pagina