Analisi Lingue

    Fonetica della lingua tedesca

    Introduzione

    La pronuncia in tedesco è tutto sommato regolare. Ma non per questo si deve abbassare la guardia, se si vuole parlare come un autentico tedesco madrelingua, bisogna fare attenzione anche alle minime accortezze fonetiche.

    In questa pagina, alla cui fine potete trovare una tabella esaustiva, verrà analizzata la pronuncia delle singole lettere e di quei gruppi di lettere che possono dare forma a fonemi ben distinti. Verranno discusse prima le lettere prese singolarmente e poi il resto.

    Nelle parole di origine straniera è possibile trovare incongruenze tra le lettere, o una combinazione di esse, e il fonema corrispondente.

    Un fenomeno molto diffuso nel tedesco standard contemporaneo consiste nell'assimiliazione della "e" nella sillaba finale "en". Tale fenomeno comporta l'ammorbidimento della consonante precedente, il quale non è segnato nelle trascrizioni fonetiche. Inoltre, con le due consonanti occlusive velari "k" e "g", la "n" finale tende ad essere nasalizzata. Vediamo alcuni esempi:

    • finden [ˈfɪndn̩]
    • reisen [ˈʁaɪ̯zn̩]
    • denken [ˈdɛŋkŋ̍]
    • schwanken [ˈʃvaŋkŋ̍]
    • wiegen [ˈviːɡŋ̍]

    Ad ogni modo, questo fenomeno di assimilazione non è obbligatorio e non tutti pronunciano tali parole in questo modo.

    Particolarità di pronuncia da ricordare

    • "sechs" si pronuncia [zɛks] e non [zɛçs]
    • "Fuchs" si pronuncia [fʊks] e non [fʊxs]
    • "Achse" si pronuncia [ˈaksə] e non [ˈaxsə]
    • "Spezies" si pronucnia [ˈʃpeːtsi̯ɛs] o [ˈspeːtsi̯ɛs] quando è singolare, ma [ˈʃpeːtsi̯eːs] o [ˈspeːtsi̯eːs] quando è plurale
    • "weg" [vɛk]
    • "Weg" [veːk]

    Comparazioni utili

    ParolaPronunciaParolaPronuncia
    denn[dɛn]den[deːn]
    im[ɪm]ihm[i:m]
    in[ɪn]ihn[i:n]

    Regole di pronuncia

    Tabella fonetica tedesca
    GrafemaFonemaBeispiel
    a/a/Alkohol
    [ˌalkoho:l]
    b
    se in fine di sillaba
    /b/
    /p/
    Abitur
    [ˌabiˈtuːɐ̯]
    Brotlaib
    [ˈbʁoːtˌlaɪ̯p]
    abhängen
    [ˈapˌhɛŋən]
    c

    se precede "e" oppure "i"
    /k/

    /ts/
    Computer
    [kɔmˈpjuːtɐ]
    Calcium
    [ˈkaltsi̯ʊm]
    d

    se in fine di sillaba
    /d/ con un leggero click

    /t/ con un leggero click
    oder
    [ˈoːdɐ]
    und
    [ʊnt]
    e

     

    in sillaba non accentata
    /ɛ/

    /e:/

    /ə/
    kennen
    [ˈkɛnən]
    nehmen
    [ˈneːmən]
    begegnen
    [bəˈɡeːɡnən]
    müde
    [ˈmyːdə]
    f/f/Freund
    [fʁɔɪ̯nt]
    g

    se in fine di sillaba

     

    "ig" in fine di sillaba (anchese seguita da altre consonanti)
    /g/

    /k/

     

    /iç/, oppure /ik/
    Energie
    [enɛʁˈɡiː]
    Tag
    [taːk]
    wenig
    [ˈveːnɪç], o [ˈveːnɪk]
    zwanzigste
    [ˈtsvantsɪçstə], o [ˈtsvantsɪkstə]
    h

     

    se segue una vocale è muta, e causail prolungamento della vocale
    /h/

     

    /*:/
    Haus
    [haʊ̯s]
    Bahnhof
    [ˈbaːnˌhoːf]
    gehen
    [ˈɡeːən]
    i/ɪ/ich
    [ɪç]
    j/j/Japan
    [ˈjaːpan]
    k/k/Kind
    [kɪnt]
    l/l/Lärm
    [lɛʁm]
    m/m/Monat
    [ˈmoːnat]
    n/n/nicht
    [nɪçt]
    o/ɔ/

    /o:/
    Tochter
    [ˈtɔxtɐ]
    rot
    [ʁoːt]
    p/p/Panzer
    [ˈpantsɐ]
    qu/kv/Quadratmeter
    [kvaˈdʁaːtˌmeːtɐ]
    r/ʁ/Regen
    [ʁeːɡŋ̩]
    s

    se precede una vocale
    /s/

    /z/
    Post
    [pɔst]
    Seele
    [ˈzeːlə]
    t/t/ con un leggero clickTante
    [ˈtantə]
    u/ʊ/

    /u:/
    Schluss
    [ʃlʊs]
    gut
    [ɡuːt]
    v

    nelle parole di orgine straniera
    /f/

    /v/
    vier
    [fiːɐ̯]
    Vase
    [ˈvaːzə]
    w/v/Wolf
    [vɔlf]
    x/ks/Experte
    [ɛksˈpɛʁtə]
    y/y/Psyche
    [ˈpsyːçə]
    z/ts/Zimmer
    [ˈtsɪmɐ]
    ä/ɛ/

    /ɛ:/
    lächeln
    [ˈlɛçl̩n]
    prägen
    [ˈpʁɛːɡn̩]
    ö/œ/

    /ø:/
    Köln

    [kœln]
    mögen
    [ˈmøːɡn̩]
    ü/y/

    /y:/
    Küche
    [ˈkyçə]
    über
    [ˈyːbɐ]
    ß/s/Straße
    [ˈʃtʁaːsə]
    au/aʊ̯/Staudamm
    [ˈʃtaʊ̯ˌdam]
    ai,ay,ei,ey/aɪ̯/reisen
    [ˈʁaɪ̯zn̩]
    eu,äu/ɔɪ̯/neun
    [nɔɪ̯n]
    Aufräumen

    [aʊ̯fˌʁɔɪ̯mən]
    ie/i://i̯ə/sie
    [ziː]
    Familie
    [faˈmiːli̯ə]
    ui/ʊɪ̯/Uigure
    [ʊɪ̯ˈɡuːʁə]
    ach/ax/

    /a:x/
    Bach
    [bax]
    nach
    [naːx]
    ech/ɛç/Pech
    [pɛç]
    ich/ɪç/mich
    [mɪç]
    och/ɔx/doch
    [dɔx]
    uch/ʊx/

    /u:x/
    Anspruch
    [ˈanˌʃpʁʊx]
    Buch[buːx]
    Consonante + "ch"/*ç/solche
    [ˈzɔlçə]
    "ch" a inizio parola/ç/Chinesisch
    [çiˈneːzɪʃ]
    "ng" a fine sillaba/ŋ/Übung
    [ˈyːbʊŋ]
    länger
    [ˈlɛŋɐ]
    ph/f/Philosophie
    [ˌfilozoˈfiː]
    "sp" a inizio sillaba/ʃp/spazieren
    [ʃpaˈtsiːʁən]
    Abspaltung
    [ˈapˌʃpaltʊŋ]
    "st" a inizio sillaba/ʃt/Stunde
    [ˈʃtʊndə]
    Einstein
    [aɪ̯nʃtaɪ̯n]
    "t" + dittongo che inizia in "i"/ts/Aktion
    [akˈtsi̯oːn]
    Aktiengesellschaft
    [ˈaktsi̯ənɡəˌzɛlʃaft]
    sch/ʃ/Schach
    [ʃax]
    dsch/dʒ/Dschungel
    [ˈdʒʊŋl̩]
    tsch/tʃ/Tschechisch
    [ˈtʃɛçɪʃ]
    "dt" o "tt" in fine di sillaba/t/ con un leggero clickStadt
    [ʃtat]
    Platt
    [plat]
    tz/ts/Metzger
    [ˈmɛtsɡɐ]
    jetzt
    [jɛtst]
    "r" in fine di sillaba/ɐ/Darstellung
    [ˈdaːɐ̯ˌʃtɛlʊŋ]
    verstehen
    [fɛɐ̯ˈʃteːən]
    "er" in fine di parola plurisillabica/ɐ/besser
    [ˈbɛsɐ]